Stasera in Duomo alla Veglia Missionaria

E stasera, con mia moglie Cristina, vado in Duomo alla Veglia Missionaria.

Sono trascorsi 17 anni da quando, nell’ottobre del 2000, in Piazza Duomo ricevemmo il crocifisso dalle mani del Cardinale Carlo Maria Martini prima di partire come fidei donum con nostro figlio Paolo alla volta di Garoua (nord Camerun).

Non solo ricordi del passato…

La Veglia Missionaria è apertura – anche oggi, in un asituazione diversa –  all’estroversione di Dio verso il mondo.

Come scrive Papa Francesco nel Messaggio per la Giornata Missionaria 2017:

La missione dice alla Chiesa che essa non è fine a sé stessa, ma è umile strumento e mediazione del Regno. Una Chiesa autoreferenziale, che si compiace di successi terreni, non è la Chiesa di Cristo, suo corpo crocifisso e glorioso. Ecco allora perché dobbiamo preferire «una Chiesa accidentata, ferita e sporca per essere uscita per le strade, piuttosto che una Chiesa malata per la chiusura e la comodità di aggrapparsi alle proprie sicurezze» (Esort. ap. Evangelii gaudium, 49).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...