Via Tunisia: Franco Targa (Presidente Coop. Emmaus) spiega il taglio degli alberi

Con un commento postato su questo blog Franco Targa, Presidente della Cooperativa Emmaus del Villaggio Ambrosiano, offre una spiegazione al taglio massivo degli alberi nel giardino della ex scuola dell’infanzia di Via Tunisia:

Buongiorno a tutti,
sono Franco Targa, presidente della Cooperativa Emmaus confinante con l’ex scuola materna di Via Tunisia.
Come ormai tutti sanno la nostra cooperativa ha partecipato alla gara per l’assegnazione dell’area ormai dismessa dal comune per la realizzazione di un centro diurno per persone disabili.
Abbiamo partecipato, come unico ente interessato, al bando di gara indetto dal comune (vedi calderina di maggio 2017) ma ci siamo dischiarati interessati solo a condizione che venissero “potati” gli alberi che sono stati lasciati crescere senza alcuna manutenzione per oltre 40 anni. Questi alberi avevano raggiunto un’altezza di oltre 30 metri ed il loro fogliame caduto in tutti questi anni aveva fatto si che il livello del terreno circostante fosse rialzato di circa 10-20 cm con problemi di infiltrazioni di acqua piovana nella struttura.
Questi alberi avevano una chioma che debordava molto oltre i confini della proprietà e gravavano soprattutto sull’oratorio del villaggio e su alcune case confinanti.
Su sollecitazione della parrocchia nel mese di giugno sono stati potati parzialmente per permettere lo volgimento dell’oratorio estivo ed è allora che ci si è resi conto che le piante non erano in perfetta salute.
Forse è per questo motivo che il comune, con i loro esperti, ha deciso la completa rimozione degli alberi che non potevano essere potati senza correre il rischio che qualche colpo di vento creasse qualche disastro.
A questo punto anche la nostra cooperativa potrà dichiararsi d’accordo sulla firma del contratto di locazione che potrà avvenire (speriamo) nei prossimi giorni.
Sul nostro sito sono disponibili alcuni aggiornamenti:
–> http://shop.coopemmaus.it/index.php/it/notizie/73-newsletter-1-1.html
Siamo comunque a disposizione per fornire dettagli sulla nostra iniziativa e ci farebbe piacere se vorrete venire a visitarci
Franco Targa

2 pensieri su “Via Tunisia: Franco Targa (Presidente Coop. Emmaus) spiega il taglio degli alberi

  1. Franca Cappellina

    io sono ignorante in materia, forse, ma improvvisamente in tutto il territorio di Paderno le piante o sono malate o cadono??? per es.i pioppi cipressini cadono perchè le loro radici non vanno in profondità rimangono in superficie, con il tagliaerba quello con il filo, la base del tronco viene danneggiata e gli alberi possono ammalarsi. Proporrei di mettere in tutto il comune di Paderno delle belle piante di plastica così non crescono, con le radici, che non hanno, non alzano il terreno non devono essere potate quando piove si lavano. La mia impressione è che a qualcuno diano fastidio le piante perchè ????

    Piace a 1 persona

  2. Massimo Azzolini

    Questa città ha già avuto modo di conoscere il valore degli esperti dell’amministrazione comunale (vedi i tigli di via Sant’ Ambrogio, considerati dagli esperti prima malati e poi troppo sani con una forza nelle loro radici da sollevare grossi muri .)

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...