Varie: nuovo furto al Q8, Casati e TPL, donna sperona, tram, Segre cittadina onoraria di Paderno

Giorno (22 gennaio): Paderno, furto con la ruspa sulla Milano-Meda: sradicata colonnina del distributore

Cittadino (22 gennaio): Paderno Dugnano: i ladri fanno il bis al distributore sulla Milano-Meda, sradicato il self service

Milano Today (22 gennaio): Paderno Dugnano, assalto con la ruspa al distributore: in azione la solita banda

NordMilano24.it (22 gennaio): Paderno Dugnano, anche Casati tra gli 82 sindaci firmatari della lettera contro i tagli al tpl

Milano Fanpage (22 gennaio): Paderno Dugnano, donna sperona auto parcheggiata e se ne va: rintracciata grazie alle telecamere

Qui Paderno Dugnano (22 gennaio): Tranvie: facciamo il punto

Dialogo News (22 gennaio): Liliana Segre ha ricevuto la cittadinanza di Paderno Dugnano e il sindaco la invita a parlare ai giovani

Psichiatra Von Cranach a Cinisello: ha fatto luce sullo sterminio delle persone con disabilità

Un amico mi segnala un importante appuntamento che si terrà a Cinisello Balsamo:

Pochi  sanno chi sia il professore Von Cranach: se oggi però conosciamo così bene la drammatica storia dell’Aktion T4 e dello sterminio delle persone con disabilità operato dal regime nazista è anche grazie al suo lavoro e al suo impegno. Grazie al progetto L-inc, abbiamo oggi la possibilità di incontrarlo, conoscerlo e ascoltarlo.

G.M.

Per approfondire: Nebbia in agosto. Mercoledì 29 Gennaio 2020, ore 20:30, Auditorium Falcone e Borsellino, Cinisello Balsamo

Giornata della Memoria a #PadernoDugnano

Il programma 2020:

NON C’È FUTURO SENZA MEMORIA
Giornata della memoria 2020

𝘀𝗮𝗯𝗮𝘁𝗼 𝟮𝟱 𝗴𝗲𝗻𝗻𝗮𝗶𝗼 | ore 14.15 | presso il Parco Nord | via Clerici, 150 Sesto San Giovanni
Manifestazione al monumento al deportato del Parco Nord

𝗹𝘂𝗻𝗲𝗱𝗶̀ 𝟮𝟳 𝗴𝗲𝗻𝗻𝗮𝗶𝗼 | Parco della Memoria | via Sibelius

ore 9.00 – presidio della sezione A.N.P.I.

ore 9.30 – corteo da via Italia con gli alunni dell’IC Allende

ore 10.00 – deposizione della corona alla presenza delle autorità e degli studenti.

Inaugurazione restyling parco e collocazione di tutte le targhe commemorative, seguito del progetto dei proff. Antonio Lombardo e Cristina Buraschi, in memoria dei caduti partigiani ed ex deportati di Paderno Dugnano, Cormano, Cusano Milanino e Cinisello Balsamo

Interventi commemorativi delle Autorità, proiezione del filmato “Bella Roby” e conclusione da parte di un rappresentante A.N.P.I. o A.N.E.D. presso il Centro Sociale di Calderara in via Cardinal Riboldi, 119.

Gli appuntamenti dedicati alle scuole:

giovedì 23 gennaio | ore 9.30 | Area Metropolis 2.0 | via Oslavia, 8
Spettacolo teatrale “sOGGETTIdaMEMORIA”
della compagnia Lumen Teatro, per gli studenti dell’Istituto Superiore “Gadda”. Organizzato da A.N.P.I.
Ingresso libero

mercoledì 29 e giovedì 30 gennaio | Area Metropolis 2.0 | via Oslavia, 8
Proiezione per le scuole secondarie di primo grado (classi 3^) del film “Aquile Randagie” di Gianni Aureli.
La storia poco conosciuta di un gruppo di scout che si oppose al Fascismo e diede il proprio contributo alla costruzione di una Italia nuova.

Sostituzione alberi e sistemazione dell’alveo del Seveso

Due avvisi del Comune su cura del verde e fiume Seveso:

📌 Pulizie straordinarie per il nostro Seveso.
⏰ Domani, sull’area verde di via Camposanto, sarà posizionato il cantiere logistico per l’intervento di manutenzione dell’alveo del fiume, programmato dall’Agenzia Interregionale per il fiume Po (AIPO) e condiviso con il Servizio Ambiente e Verde Pubblico del nostro Comune.
ℹ️ Lavori che riguarderanno anche gli altri Comuni sull’asta del Seveso: Cesano Maderno, Bovisio Masciago e Varedo. Gli interventi, che nel tratto padernese dureranno circa un mese, saranno mirati alla pulizia con decespugliamento della vegetazione spontanea infestante, al taglio di piante pericolanti e all’asportazione di piante riverse e abbandonate nell’alveo del fiume. Sono previsti inoltre interventi di riprofilatura delle sponde e rimodellamento dell’alveo sui tratti dove le piene del fiume, negli anni passtai, hanno accumulato o eroso materiali ghiaiosi ‼️👉”L’intervento di AIPO – commenta l’Assessore all’Ambiente Giovanni Giuranna- non risponde solo a esigenze di sicurezza, ma è un’occasione di cura e attenzione verso il fiume che fa parte della nostra storia e che ha bisogno nei prossimi anni di essere bonificato e rinaturalizzato”.


🔴 22 alberi 🌳🌳ormai pericolosi per l’incolumità dei cittadini dovranno essere rimossi dal Centro Sportivo Toti e dal Parco Lago Nord. Entro aprile, nelle due aree verdi, saranno piantumati 23 nuovi alberi: 1️⃣ in più‼️
La decisione si è resa necessaria a seguito di un’analisi che ha mappato lo stato di salute di 30 piante già attenzionate e che ha evidenziato l’estrema propensione al cedimento dei 22 alberi irrimediabilmente ammalorati.
👉 Un intervento che arricchirà anche qualitativamente il nostro patrimonio arboreo e renderà più sicuri i due parchi della nostra città.

Tram Milano-Limbiate: accordo vicino

Di seguito il comunicato stampa del Comune di Milano sull’incontro di ieri circa il finanziamento del secondo lotto della Metrotranvia della Comasina.

Comune di Milano (20 gennaio): Trasporto pubblico. Milano-Limbiate, vicini all’accordo per la metrotranvia

Con qualche variazione ripreso da:

Askanews (20 gennaio): Trasporti, accordo vicino per la metrotranvia Milano-Limbiate. L’opera ha un costo totale di 153.224.972 euro

Notiziario (21 gennaio): Metrotramvia: Senago e Limbiate ci stanno. E la linea punta alla Ceriano-Saronno

Metrotranvia, giorno X per la Milano-Limbiate

Oggi si terrà a Milano la riunione dei vari Comuni ed Enti coinvolti per la realizzazione della metrotranvia Milano-Limbiate.

A fare problema è il secondo lotto (Varedo-Limbiate), per cui Senago e Varedo non vogliono pagare la quota spettante.

Per poche centinaia di migliaia di euro si rischia il ritiro da parte del Ministero del finanziamento per il primo lotto.

Spero che prevalgano le ragioni di tutti e il bene del territorio. Appuntamento per sindaci e assessori a Milano, ore 14.

Rotonda via Battisti: finalmente pedoni e ciclisti più sicuri!

E’ passato un anno, c’è voluto il cambio della Giunta… ma alla fine il risultato a tutela della sicurezza dei cittadini è arrivato. E di questo sono veramente soddisfatto, anche se sembra una piccola cosa!

Vi invito a leggere che cosa chiedeva un anno fa Legambiente all’Assessore ai Lavori Pubblici Tonello: lettera aperta

Inoltre c’è un’altra situazione, potenzialmente molto pericolosa, che va sistemata adeguatamente. Riguarda un tratto ciclo-pedonale in corrispondenza dell’ingresso del cantiere Rho Monza che si affaccia sulla rotonda “Unes”. In questo tratto di strada, il percorso riservato ai pedoni e ai ciclisti è delimitato solo da una riga gialla, in una zona che di notte è completamente buia. Chi si trova a percorrere questo tratto è esposto al rischio concreto di essere investito dalle automobili, soprattutto da quelle provenienti da via Battisti che, imboccata la rotonda in direzione cavalcavia FNM, non vedendo la linea gialla, praticamente invisibile fino all’ultimo secondo, tendono pericolosamente ad invadere il tratto di cui parliamo, che è senza alcuna protezione. La cosa più semplice che ci viene da suggerire è che, fatto salvo lo spazio di accesso al cantiere, i due segmenti che vanno, uno in direzione della Giraffe e l’altro in direzione del cavalcavia,vengano protetti dalla circolazione delle auto mediante posizionamentodi barriere di cemento, in luogo dell’esistente ed inutile striscia gialla sull’asfalto. A sottolineare ulteriormente l’altissimo grado di pericolosità, segnaliamo che alcuni giorni fa , due signore residenti in via Montessori, che percorrevano, di sera e a piedi il tratto di strada di cui sopra, in direzione Giraffe, non sono state investite da una automobile per puro miracolo. Riteniamo che sia il caso di intervenire senza indugi.

Circolo Grugnotorto Legambiente

Circolo Grugnotorto di Legambiente (15 dicembre 2018): SOTTOPASSI DELLA RHO-MONZA A PADERNO DUGNANO. LA LUCE STA ARRIVANDO. E IL RESTO?

Circolo Grugnotorto di Legambiente (19 dicembre 2018): SCUSATE IL DISTURBO, MA DOBBIAMO INSISTERE!

Credente ateo

E non risulta affatto contraddittoria la bellissima risposta che Ernst Bloch diede a Jürgen Moltmann che dopo una sua conferenza gli chiedeva perplesso: «Signor Bloch, lei è ateo, nevvero?». E Bloch rispose: «Sono ateo per amor di Dio». Risposta che a qualcuno può sembrare molto «spiritosa » e che io, invece, trovo molto profonda e molto carica di Spirito! Quello stesso Spirito che tormentava il cuore di padre Turoldo e che, pregato, fioriva sulla sua bocca come poesia: «Fratello ateo, nobilmente pensoso, alla ricerca di un Dio che non so darti, attraversiamo insieme il deserto. Di deserto in deserto andiamo oltre la foresta delle fedi, liberi e nudi verso il nudo Essere e là dove la Parola muore abbia fine il nostro cammino»

Aldo Antonelli,
“Rocca” n.2 del 15 gennaio 2020