Cambia prospettiva

Dopo una primavera intensissima per gli impegni della campagna elettorale e dopo la vittoria al ballottaggio è iniziata per me una fase nuova. Sto prendendo confidenza giorno per giorno con le responsabilità connesse all’assessorato che mi è stato affidato.

Non sono più il consigliere di minoranza (unico eletto di una lista civica), ma ho un ruolo di indirizzo, a cui devo ancora abituarmi.

In queste settimane (a parte un po’ di vacanza) ho cominciato a conoscere gli uffici del Settore Opere per il Territorio e l’Ambiente. Sto ascoltando molto i Dirigenti, i Funzionari e i dipendenti del Comune che mi stanno introducendo nelle molte cose da fare e pensare.

Di questa full immersion per vari motivi non riesco a dare conto tramite blog. Moltissimo tempo è occupato dall’esplorazione del vasto perimetro in cui devo muovermi: dalle manutenzioni di stabili e strade alla progettazione, dalla cura del verde alla gestione dei rifiuti, dalle infrastrutture alle reti idriche e tecnologiche fino al decoro urbano.

Meno male che siamo in estate e posso iniziare questa nuova attività libero dai normali impegni scolastici!

Come potrete immaginare, anche questo blog (avviato nel luglio 2008) è destinato a cambiare stile e ritmi, almeno in parte.

Divisioni

Quanto è profondo il solco che si è aperto (da mesi) all’interno del centrodestra padernese? Lo verificheremo in occasione del prossimo Consiglio comunale, quando si dovrà votare per il presidente e il vicepresidente.

La posizione della Lega mi sembra prevedibile e scontata.

Resta da capire che cosa succederà in futuro nella compagine di Alberto Ghioni che ha evidentemente bisogno di ritrovare il proprio punto di equilibrio/unità a seguito delle tensioni interne viste durante la fase finale della campagna elettorale (ballottaggio).

Biglietto unico integrato: comunicato PD

Ricevo da Efrem Maestri per conto del PD zona nordest milanese il seguente comunicato stampa:

Biglietto Unico Integrato: non più sogno ma realtà. Dal 15 luglio rivoluzione nel sistema dei trasporti milanesi.

Il biglietto unico integrato non sarà più un sogno ma realtà: finalmente un unico biglietto per viaggiare su tutti i mezzi pubblici, indipendentemente dal tipo di mezzo (bus, treno, tram e metro) e dall’azienda che gestisce il servizio.
Dal 15 luglio, grazie all’entrata in vigore del Sistema Tariffario Integrato del Bacino di Mobilità (STIBM), ogni volta che si acquisterà un biglietto o un abbonamento di fatto verrà “comprata” un’area – formata da 2 o più corone contigue – all’interno della quale sarà possibile circolare liberamente per il periodo di validità del titolo di viaggio (90 minuti).
Il nuovo sistema tariffario avrà infatti come riferimento la città di Milano, dalla quale partiranno le 9 corone concentriche, rappresentanti ciascuna una zona tariffaria: un sistema interconnesso, efficiente e in linea con gli standard di una città moderna come la Grande Milano che ha sempre avuto una forte vocazione metropolitana e cosmopolìta.
Tra i nuovi vantaggi del biglietto unico integrato quello di viaggiare gratis fino a 14 anni (anche non accompagnati), sconti del 25% per giovani e anziani anche fuori Milano e un ulteriore sconto dell’85% per i redditi bassi (ISEE <6.000€).
Per i cittadini del Nord Milano i vantaggi saranno i seguenti: per i Comuni afferenti la Terza Corona (Bresso, Cinisello Balsamo, Cormano, Cusano Milanino, Cologno Monzese, Sesto San Giovanni) con il nuovo biglietto unico, l’abbonamento annuale scenderà da 498€ a 460€, il mensile da 55€ a 50€; si potrà viaggiare in tutta Milano e nei Comuni di prima fascia. Per quanto riguarda invece i cittadini di Paderno Dugnano, facenti parte la Quarta Corona, l’abbonamento annuale diminuirà da 685€ a 552€ e il mensile da 79€ a 60€; si potrà viaggiare in tutta Milano e nei Comuni di seconda fascia fuori Milano.
Gli abbonamenti Trenord rimarranno invece invariati.
Ringraziamo l’impegno di tanti amministratori locali PD che si sono battuti per questa importante riforma e, soprattutto, per il lavoro fatto dall’assessore alla Mobilità del Comune di Milano Marco Granelli e dal consigliere delegato ai Trasporti di Città metropolitana Siria Trezzi.
Il biglietto unico integrato di fatto invoglierà sempre di più i cittadini nord milanesi ad utilizzare i mezzi pubblici a vantaggio della qualità dell’aria e dell’ambiente e a sentirsi più cittadini di quella Città Metropolitana che, anche grazie a questo provvedimento, comincia a prendere davvero forma.

Carlo Vitti – Coordinatore PD zona Nord-Est Milanese

Efrem Maestri – Responsabile Trasporti PD zona Nord-Est Milanese

Maggioranza e opposizione in fase di collaudo

Giovedì 11 luglio si riunirà la commissione capigruppo. Si avvicina l’ultimo consiglio comunale prima della pausa estiva.

Maggioranza e opposizione sono alla ricerca di un proprio assetto operativo: la minoranza, dopo 10 anni di gestione autarchica delle scelte, deve imparare a fare opposizione; la maggioranza è chiamata ad acquisire la consapevolezza della vittoria ottenuta e deve mettere mano alle leve delle decisioni di governo.

Legambiente e la nuova sede della Protezione Civile

Nei giorni scorsi il Circolo Grugnotorto di Legambiente ha sollevato sul proprio blog alcune riserve circa il progetto, ideato e avviato dalla precedente Amministrazione, di trasferire la sede della Protezione Civile nel Parco Toti.

Al riguardo riprendo quanto già scritto dalla lista civica Insieme per cambiare:

Solo da 10 giorni siamo entrati a far parte della Giunta e ogni giorno è una sorpresa, non sempre positiva. La segnalazione del taglio di alberi di qualche giorno fa dentro l’area ex custode del Parco Toti, ha reso evidente una decisione assai discutibile assunta dalla Giunta passata. Non è semplice ora intervenire, a lavori autorizzati e avviati. Approfondiremo anche questa situazione e vi terremo aggiornati…

Gli uffici del settore Opere per il territorio e l’ambiente riferiscono costi più contenuti rispetto a quelli ipotizzati nel post di Legambiente. A breve maggiori dettagli.

La Scommessa, Paderno Blog e la resa dei conti nell’opposizione

Questo blog (La Scommessa) è nato nell’estate del 2008 ed è l’unico a offrire un servizio di accesso alle informazioni ad ampio raggio. Mi spiego meglio: funziona come una sorta di portale da cui si possono raggiungere vari siti di interesse locale. Tra i link ci sono – da sempre – blog amici e blog piuttosto lontani per area di appartenenza e sensibilità. Credo che questo sia un valore aggiunto.

Naturalmente, non pubblico tutte le idee e osservazioni che pervengono, ma metto il lettore nelle condizioni di allargare lo sguardo e sentire campane diverse, cliccando sui link di altri blog.

Gli altri non fanno così.

In 11 anni di attività sul web non ho quasi mai visto La Scommessa nell’elenco dei link proposti.


Oggi aggiungo alla lista dei link Paderno Blog – L’altra metà di Paderno Dugnano, a cura di Mario Mosconi (con la collaborazione di Francesco Boatto). Insomma area Lega.

Vi invito a scorrere gli articoli, perché si coglie in modo limpido il punto di vista di una destra sconfitta e riottosa.

A tratti la lettura è esilarante, come quando Mosconi parla di me.

Dice che per gli incarichi ricevuti in Giunta sono stato umiliato, che sono un capopopolo che si ritrova con un pugno di mosche in mano, che non potrò più fare i miei melliflui monologhi, che nessuno mi vorrà ascoltare, che sono inadeguato, che negli ultimi cinque anni la mia opposizione è stata inconcludente ed incapace, che non conto nulla, eccetera…

La definizione più bella, però, è questa: “Giovanni Giuranna, uomo di sinistra travestito da insegnante di religione”.

Rido e penso.

Non credo che l’autore in questione abbia sempre torto, perché anche uno studente impreparato – lo dice la statistica – riesce a dire qualcosa di giusto mentre balbetta di fronte alla commissione d’esame.

Dunque, che cosa c’è di vero nelle parole di Mosconi? Forse che a causa del mio nuovo ruolo di assessore non potrò “intrattenere il mio pubblico con i miei melliflui monologhi”. Questo è vero.

Cercherò di rimediare attraverso il blog 🙂


Concludo segnalandovi che l’ultimo post apparso oggi su Paderno Blog, firmato da Francesco Boatto e da lui proposto sul proprio profilo facebook, ha suscitato quasi 100 commenti il più delle volte roventi.

Una vera e propria resa dei conti che è utile leggere per comprendere quanto siano profonde le ferite e le divisioni all’interno del centrodestra padernese.

Buona lettura.

Metrotranvia Milano-Limbiate: si parla del 2° lotto

Ieri pomeriggio, insieme alla Dirigente Rossetti e a un funzionario della struttura tecnica del Comune, ho partecipato all’incontro convocato dall’Assessore Granelli di Milano sul 2° lotto della Metrotranvia Milano-Limbiate (tra il deposito di Varedo e il capolinea di Limbiate).

Dopo il finanziamento del 1° lotto (Comasina-Varedo) si è aperta la trattativa per il cofinanziamento dell’opera da parte dei Comuni della tratta (oltre Paderno Dugnano sono coinvolti Cormano, Limbiate, Senago, Varedo come pure Regione Lombardia, Provincia di Monza e Brianza e Città Metropolitana).

Il Comune di Milano ha proposto di seguire per la ripartizione dei costi i criteri di suddivisione già in uso. Ne è seguito un confronto che proseguirà nelle prossime settimane con l’intento di chiudere velocemente al fine di allineare il più possibile 1° e 2° lotto in modo da individuare il soggetto esecutore entro il 31 dicembre 2019.